COMPENSAZIONE DEI DEBITI DURC IN CASI DI CREDITI CERTI

Con D.M. n.13/2013, pubblicato in G.U. il 16/07/2013 n.165, viene consentito il rilascio del DURC in "compensazione" a chi ha crediti vantati nei confronti di pubbliche amministrazioni di importo almeno pari agli oneri contributivi accertati e non ancora versati da parte del medesimo soggetto.

La Stazione Appaltante  dovrà rilasciare una certificazione che attesti la sussistenza e  l'importo  di  crediti  certi,  liquidi  ed esigibili vantati nei confronti delle amministrazioni statali,  degli enti pubblici nazionali, delle Regioni, degli  enti  locali  e  degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.


Gli enti tenuti al rilascio del DURC, su richiesta del soggetto titolare dei crediti certificati che non abbia provveduto al  versamento  dei  contributi  previdenziali, assistenziali ed  assicurativi  nei  termini  previsti,  emettono  il predetto documento con l'indicazione che il rilascio e'  avvenuto  ai sensi del comma 5 dell'art. 13-bis del decreto-legge 7  maggio  2012, n.52 e succ. modifiche, precisando l'importo  del  relativo  debito  contributivo  e  gli estremi  della  certificazione esibita  per  il  rilascio  del  DURC medesimo.

 

Approfindisci: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/07/16/13A06078/sg